Menu

Come fare un impianto elettrico esterno

8 Luglio 2021
Come fare un impianto elettrico esterno

La realizzazione di un impianto elettrico esterno prevede il rispetto di determinate regole di sicurezza, oltre che l’utilizzo di materiale adeguato. Ecco una guida per cimentarsi, anche con il fai da te, nella realizzazione di un impianto esterno a norma di legge.

Cosa occorre per un impianto esterno

Per realizzare un impianto di questo tipo, bisogna innanzitutto avere in testa il progetto. Ad esempio, se desideri creare un impianto elettrico a vista moderno, oggi di forte tendenza, ti occorrono degli elementi dal gusto retrò, che diano all’ambiente quel tocco vintage particolare e legato anche al recupero architettonico degli spazi.

Un impianto elettrico esterno a vista di questo tipo è perfetto in edifici in cui sono presenti dei vincoli architettonici, perché può essere realizzato senza opere invasive di muratura. Infatti, grazie a delle apposite canaline esterne per cavi elettrici è possibile intervenire e realizzare un impianto senza alcuna difficoltà.

Come realizzare un impianto elettrico esterno a vista

Come creare un impianto elettrico esterno a vista? Il fatto di non dover svolgere lavori in muratura semplifica enormemente le cose e permette di iniziare da subito a posizionare i vari elementi, ovviamente partendo da una progettazione su come deve essere disposto l’impianto. Dopo aver definito uno schema, si dovrà stabilire in quali punti delle pareti verranno collocate prese, luci e interruttori, nonché il quadro elettrico se necessario. Il primo intervento è quello di tracciare l’impianto sulle pareti, in modo da indicare i punti da cui deve essere prelevata la tensione, oppure dove deve essere collocato un eventuale quadro elettrico.

Proseguire dunque forando il muro con il trapano per fissare poi sia le scatole da frutto che quelle di derivazione. Posizionare e fissare le canaline o tubi dove passerranno i cavi elettrici. Una volta terminato il passaggio e l'allacciamento dei cavi, procedere alla verifica finale dell’impianto prima di metterlo in funzione.

I tempi di realizzazione sono senza dubbio minori rispetto a quelli che occorrono per realizzare un impianto tradizionale incassato e, grazie alla vasta gamma di accessori di ultima generazione, è possibile creare un impianto di design di sicuro effetto, in grado di rendere gli ambienti ancora più suggestivi.

Un aspetto da non sottovalutare è proprio quello del design: questa tipologia di impianto, infatti, riesce a dare all’ambiente un aspetto vintage, industrial chic, a seconda dei gusti e delle preferenze, tenendo in considerazione ovviamente anche l’ambiente in cui deve essere realizzato.

Impianto elettrico esterno in terrazzo o in giardino

Come fare un impianto elettrico esterno terrazzo? Oppure, come realizzare un impianto elettrico esterno giardino? Per la realizzazione di un impianto esterno, sia da terrazzo che da giardino, è rigorosamente necessario che le componenti siano affidabili e resistenti agli agenti atmosferici, poiché devono far fronte alle variazioni di temperatura e alle intemperie.

Per questo motivo, i prodotti su cui puntare sono tubi per impianto elettrico esterno e canaline passacavi esterne di alta qualità, appositamente progettati per rispondere a questo utilizzo. Un impianto elettrico esterno con canaline risulta bello anche esteticamente, e grazie all’ampia selezione che trovi nel nostro shop puoi realizzare un lavoro in grado di valorizzare il giardino, il terrazzo e qualsiasi altro ambiente esterno che necessiti di un impianto elettrico a vista.

Costo impianto elettrico esterno

Qual è il costo di un impianto esterno? Tutto dipende da come lo si vuole realizzare, dall’abitazione e dalla quantità di elementi necessari al completamento dell’opera. Per avere un’idea, bisogna sapere che il costo dipende da una serie di fattori, come:

  • La quantità di circuiti (di solito in un’abitazione sono due: uno per le prese e l’illuminazione e l’altro per gli elettrodomestici);
  • Il numero di punti luce, interruttori e prese da installare;
  • Dalla tipologia di abitazione, che può richiedere più tempo e più materiale per realizzare l’impianto;
  • Dalle certificazioni che occorrono per poter realizzare un impianto a norma.

Ovviamente le cifre variano anche da luogo a luogo. Per questo è sempre opportuno chiedere più di un preventivo, in modo da poter fare un confronto. Se invece si desidera realizzare l'impianto con il fai da te, è importante farsi affiancare da un professionista che possa rilasciarci un certificato dell’impianto a norma.

Vai all'articolo precedente:Come realizzare un impianto elettrico in giardino
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta

ATTENZIONE

 

A causa dell'emergenza Covid-19, potrebbero verificarsi dei ritardi nella consegna della merce.

Ci scusiamo per il disagio e ringraziamo i nostri gentili clienti.

 

LoginAccount
Torna su
Cookie Image