Menu

Attrezzi per elettricista: quali sono quelli indispensabili?

5 Maggio 2021
Attrezzi per elettricista: quali sono quelli indispensabili?

Svolgere il lavoro di elettricista come professione implica l’utilizzo di un’attrezzatura adeguata, dotata di determinate caratteristiche e soprattutto rispondente ad uno standard ben preciso, che si chiama IEC 60900. Inoltre, gli attrezzi per elettricista devono avere anche il marchio CE, che indica che lo strumento utilizzato è conforme alle varie normative europee. Detto questo, scopriamo insieme quali sono gli strumenti che deve contenere la borsa attrezzi dell’elettricista!

Attrezzi per elettricista che non possono mancare

La borsa attrezzi elettricista – Per contenere tutto il kit attrezzi elettricista necessari per svolgere correttamente la professione, la prima cosa da fare è procurarsi una borsa abbastanza capiente, pratica e comoda da portare sempre con sé. C’è chi al posto della borsa preferisce una valigetta attrezzi per elettricista, ma molti professionisti preferiscono averla a parte, in modo da tenere determinati strumenti ben selezionati. In questo modo, ciò che serve per svolgere il lavoro sarà sempre a portata di mano. Nella cassetta attrezzi elettricista, ad esempio, si può mettere una serie di cacciaviti completa, da tenere separata dagli altri strumenti.

Cacciaviti elettricista – La valigia attrezzi elettricista dovrebbe contenere sempre due serie di cacciaviti: una serie isolata per eseguire lavori su parti elettriche ed una serie non isolata per effettuare altri tipi di lavori. Due sono le categorie indispensabili da tenere nella borsa, quelli a stella e quelli a taglio, ma importanti sono anche altri tipi di cacciaviti presenti in varie misure, come ad esempio il cacciavite a taglio 0,5x3x100 mm, il cacciavite a croce PH1x75 mm e tanti altri.

Forbici elettricista – Si tratta di forbici specifiche per eseguire il taglio di cavi e fili elettrici. In commercio esistono forbici per elettricista che tagliano anche le canaline oppure con funzione di crimpatrice incorporata.

Pinze spelafili – Si tratta di pinze sicure, isolate per tensioni fino a 1000 volt e sono presenti in varie forme e misure, e perfino con l’impugnatura realizzata con materiali differenti. In commercio sono disponibili in plastica, ma anche realizzate con dei metalli, tra cui le leghe di zinco, che le rendono solide e robuste. Esistono pinze spelafili universali, a becchi piatti e a becchi mezzotondi e consentono di serrare tubi, tagliare cavi ed effettuare anche la crimpatura.

Pinza amperometrica – La pinza amperometrica è uno strumento necessario per eseguire le misure di corrente sul campo.

Pinze a crimpare – Si tratta di strumenti adatti per svolgere la crimpatura, ovvero lo schiacciamento meccanico eseguito dall’elettricista, per bloccare il cavo sul connettore mediante la pressione esercitata. Le pinze devono essere scelte con cura: devono essere infatti robuste e maneggevoli al tempo stesso.

Tagliacavi – Utile per tagliare i cavi in maniera rapida, salvaguarda le forbici ed evita di rovinarle in poco tempo. Con questo attrezzo è possibile tagliare cavi con sezioni medie o grandi senza alcuna difficoltà, ed è utile portarne nella borsa uno per sezioni modeste.

Cercafase con tester – Si tratta di un piccolo strumento che serve per individuare in quale conduttore o in quale foro di una presa elettrica c'è la fase, ovvero quale cavo è sotto tensione. Il cacciavite cercafase è dotato di una piccola lampadina o di un LED che si illumina quando la punta è in contatto con un elemento sotto tensione e di solito ha il manico trasparente e la lama isolata.

Tester multimetro – Il multimetro o tester è uno strumento usato soprattutto per le misure di tensione e per la continuità dei cavi, ma può misurare anche la corrente e i valori delle resistenze.

Morsetti da elettricista – I morsetti servono ai professionisti per collegare due fili elettrici senza alcuna difficoltà e in maniera molto rapida.

Chiavi maschio esagonali – Le chiavi maschio esagonali, o brugole, possono servire per aprire parti di apparecchiature elettriche. Per ogni eventualità è sempre consigliabile portare nella valigetta attrezzi per elettricista un set completo di quelli compatti, per non perdere le chiavi più piccole.

Ovviamente servono anche altri strumenti per svolgere la professione di elettricista, che devono essere sempre presenti nella valigetta. Tra questi vi sono: il nastro isolante elettrico, la sonda tiracavi, il seghetto, la molla piegatubi, il battifilo, il martello, lo scalpello, le tenaglie.

È anche fondamentale che nella cassetta attrezzi per elettricista ci sia un verificatore di assenza di tensione, un apparecchio di misurazione che consente di assicurare l’assenza di tensione su un elemento o un impianto elettrico. Questo attrezzo deve essere necessariamente conforme allo standard IEC 61243-3.

In commercio sono presenti set attrezzi elettricista completi di tutti gli strumenti più importanti per svolgere questa professione. Tra i prodotti pratici e comodi da indossare, per avere con sè tutti gli strumenti necessari a svolgere determinate operazioni, vi sono il marsupio porta attrezzi da elettricista e la cintura porta attrezzi elettricista: il primo è dotato di tante tasche di diverse dimensioni utili per la conservazione di trapano, cacciavite e tanto altro, mentre il secondo serve per agganciare alla vita il marsupio.

Attrezzatura di protezione da mettere nella borsa per elettricisti

Oltre agli strumenti utili per esercitare al meglio la professione di elettricista, occorre anche munirsi di un’attrezzatura da protezione adeguata, anche questa da tenere a portata di mano e quindi da portare nella borsa.

Per cominciare, occorrono dei guanti da elettricista o dei guanti isolanti in grado di tutelare le mani: i guanti isolanti proteggono il corpo dal rischio di qualsiasi contatto accidentale con le parti sotto tensione. In commercio esistono diversi tipi di guanti isolanti, da scegliere a seconda della tensione con la quale devono essere svolti i lavori.

Ad esempio, i guanti tipologia OO sono indicati per lavorare con le tensioni non superiori a 500V, ma tutti devono essere obbligatoriamente conformi alla norma IEC 60903. Un altro prodotto da portare sempre dentro la borsa è la visiera, importante per proteggere gli occhi da eventuali scintille. Per essere sicuri di acquistare una visiera in grado di assicurare la massima protezione, questa deve essere conforme agli standard EN397 ed EN166. Infine, indossare anche scarpe di sicurezza adeguate è un altro elemento da rispettare: indicate per gli elettricisti sono quelle con suola antistatica e conformi allo standard EN345.

Vai all'articolo precedente:Tipi di cavi elettrici: quali sono e che caratteristiche hanno
Vai all'articolo successivo:Come collegare un interruttore: tutti i passaggi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta

ATTENZIONE

 

A causa dell'emergenza Covid-19, potrebbero verificarsi dei ritardi nella consegna della merce.

Ci scusiamo per il disagio e ringraziamo i nostri gentili clienti.

 

LoginAccount
Torna su
Cookie Image