Tipi di telecamere per videosorveglianza: modelli e caratteristiche

11 Aprile 2022
Tipi di telecamere per videosorveglianza: modelli e caratteristiche

Proteggere la casa dall’intrusione di estranei, ormai, è diventata una necessità. Le telecamere di sorveglianza sono strumentazioni particolarmente utili per controllare i movimenti all'interno di una zona e verificare, di conseguenza, presenze indesiderate.

Questi strumenti sono oltretutto essenziali per registrare eventi come rapine e furti.

Quali scegliere fra i tipi di telecamere per videosorveglianza disponibili sul mercato? Ne esistono di varie tipologie, progettate apposta per rispondere ad ogni tipo di esigenza.

Per fare una scelta mirata, ecco le tipologie di telecamere di videosorveglianza caratteristiche.

Telecamere di sorveglianza da interno o da esterno

Prima di scegliere tra i vari modelli di telecamere, è importante effettuare una distinzione fra telecamere da interno e da esterno.

Le telecamere da esterno, infatti, rispetto a quelle da interno sono più robuste e progettate per resistere agli agenti atmosferici, come sbalzi di temperatura, pioggia, umidità e polveri.

Sfortunatamente, talvolta, questi strumenti possono essere oggetto di atti vandalici ed in particolar modo, le telecamere per esterno, possiedono un involucro che le protegge ed evita che il sensore possa subire dei danni.

La scelta ovviamente deve essere fatta a seconda delle proprie esigenze: se vi serviranno da utilizzare all'interno delle mura di casa, bisognerà optare per quelle da interno, se invece dovranno essere installate esternamente, bisognerà optare per quelle appropriate.

Tipologie di telecamere per videosorveglianza

Esistono svariati tipi di telecamere di sorveglianza, ognuna delle quali ha delle caratteristiche specifiche. A renderle più sofisticate è la tecnologia di cui sono dotate, grazie alla quale risultano più efficienti e performanti.

Durante la scelta, conta molto anche il rapporto qualità prezzo ed oggi, in commercio, esistono prodotti dalle prestazioni elevate con prezzi accessibili.

Ecco i modelli di telecamere per videosorveglianza più ricercati e le caratteristiche che li contraddistinguono:

  • Telecamere fisse e motorizzate

Tra le tipologie di telecamere si distinguono quelle fisse e quelle motorizzate.

Quelle fisse sono adatte per tenere sotto controllo una zona circoscritta, come un cancello oppure una porta. Invece, quelle motorizzate, regolabili da remoto, sono adatte per sorvegliare un’area più vasta.

  • Telecamere analogiche e digitali

Le telecamere analogiche sono quelle considerate tradizionali, da molto tempo presenti sul mercato, si distinguono per il segnale di uscita di tipo analogico.

Con l’avvento delle telecamere di videosorveglianza digitali, quelle analogiche, vengono scelte sempre meno poiché, le prime, offrono la possibilità di essere comandate comodamente da remoto, anche dai dispositivi mobili.

Infatti, nelle telecamere digitali, dette anche IP, il segnale esce sul cavo LAN, che può trasmettere anche i comandi per la telecamera. Queste telecamere assicurano segnale video e qualità delle immagini perfette. Le telecamere digitali offrono anche prestazioni innovative, come per esempio sensori di rilevamento di movimento ed in prossimità della telecamera, anche il rilevamento del volto, riconoscimento della targa dei veicoli, visione notturna per mezzo di infrarossi e molto altro.

  • Telecamere wireless

Progettate senza fili, le telecamere wireless non prevedono un sistema di installazione cablato e si rivelano molto utili quando l’accesso alla rete LAN non è possibile.

Sono molto diffuse per la facilità di installazione, perché si possono praticamente collocare ovunque.

Questa tipologia di telecamere sono sicure, affidabili e veloci come quelle cablate e possono essere integrate in NVR (Network Video Recorder)con la possibilità di per poter gestire contemporaneamente più telecamere.

Inoltre, possono registrare facilmente immagini e video come gli altri modelli, ma la vera novità è quella di poter essere controllate da remoto, in genere tramite app dedicata per smartphone. Con il telefono è possibile monitorare la situazione in ogni momento e la configurazione è semplice e rapida.

Sul mercato, sono presenti dei modelli estremamente particolari, dotati persino della possibilità di mimetizzarsi nel contesto dove devono essere installate.

In conclusione, come abbiamo visto, esistono svariati tipi di telecamere di sorveglianza, studiate per qualsiasi necessità e disponibili sul mercato in varie fasce di prezzo.

Vai all'articolo precedente:Antifurto nebbiogeno opinioni e funzionamento
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su